cancro al seno insiemepervincere

Reply

MICROCALCIFICAZIONI MAMMARIE.cosa sono, perchè si formano e dove., Importanza della diagnosi delle microcalcificazioni

« Older   Newer »
shanti9
view post Posted on 7/7/2009, 12:33 Quote




Ciao ragazze. Sento la necessità di affrontare l'argomento delle microcalcificazioni, termine che ormai da 13 anni ricorre sistematicamente nella documentazione diagnostica che ho a casa. A qesto proposito ho trovato un link interessante e ve lo giro.



http://www.corriere.it/sportello-cancro/ar...ioni_seno.shtml
Seno, la paura delle "microcalcificazioni"

Edited by serena2 - 7/7/2009, 21:11
 
Top
shanti9
view post Posted on 7/7/2009, 20:14 Quote




Grazie sorellina informatica!

Come vi dicevo, fin dalla prima mammografia effettuata all'età di 35 anni i miei seni erano colmi di microcalcificazioni diffuse. Più addensate nel seno dx. Ricordo ancora il senologo che eseguì allora la mammografia che mi disse di non preoccuparmi dato che secondo lui quelle microcalcificazioni erano di natura benigna e che avrei dovuto nel tempo tenerle sotto controllo. Ecco come la prima volta in vita mia ho sentito e subito memorizzato questo termine. Mi fece vedere le minuscole macchiettine bianche. Erano a forma di "cucchiaio" come disse il dott. Ciò significava che stavano attaccate alle pareti interne di minuscole e diffuse cistarelle visibili con l'eco. Infatti se l'eco mostra solo le cisti, la mammo al contrario ti fa vedere cosa contengono; in questo caso, ovvio, le microcalcificazioni. Ecco perchè è molto importante eseguire i due esami soprattutto in casi simili. Certamente le cisti nel miglior caso possono contenere liquido e non destano sospetto, o alle volte grasso.....ma in questi termini siamo nel caso di assenza totale di patologie. La mia mastopatia fibrocistica evidente come dicevo prima all'ecogrqafia, insospettì il senologo che considerando anche il fattore a rischio per familiarità, consigliò di fare una mammografia.
Devo dire che il primario senologo che mi fece la prima mammo aveva ragione perchè nonostante siano numericamente un pochino aumentate, non si sono modificate nel tempo. Tutto ciò che non subisce modifiche negli anni pare sia di natura benigna. Così mi hanno spiegato a Milano.
Voi capirete la battuta: che dite.....se andiamo a dare l'esame di oncologia del seno all'università lo superiamo a pieni voti vero? Noi impariamo e sperimentiamo subito. Chi ha un problema simile e vuole confrontarsi......
 
PM  Top
view post Posted on 9/7/2009, 16:03 Quote
Avatar

Member

Group:
donne PLATINO
Posts:
560
Location:
Garda

Status:


Cara Shanti, sapessi quante volte ho letto quell'articolo sul corriere della Sera !!!
 
PM Email  Top
shanti9
view post Posted on 9/7/2009, 23:16 Quote




Immagino cara Angelica. A parte il fatto che l'articolo è del 2004, ma io non avevo ancora avuto da pensarci seriamente perchè le mie microcalcificazioni erano di natura benigna, almeno quelle diffuse. Adesso invece ho la necessità di approfondire l'argomento e sapete perchè. Non ho trovato di meglio su internet, ma chiedo se magari qualcuna di voi ha qualcosa da potermi dire riguardo la mia ultima esperienza.....grazie in anticipo!
 
PM  Top
view post Posted on 10/7/2009, 11:05 Quote
Avatar

Member

Group:
donne PLATINO
Posts:
560
Location:
Garda

Status:


Cara Shanti ,
purtroppo ora ho poco tempo, ma ti voglio anticipare che ti darò tutte le informazioni almeno, per quanta riguarda la mia esperienza.
Ci sentiamo nei prossimi giorni

baci baci
 
PM Email  Top
view post Posted on 14/7/2009, 20:53 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
utenti PLATINO
Posts:
2,846

Status:


Non ho capito se le microcalcificazioni si possono vedere solo con la mammo, io ho sempre fatto l'eco e a parte le cisti benigne non mi hanno mai parlato delle microcalcificazioni
ma poi quando ho dovuto fare la mammo per la ciste sospetta le hanno trovate

Jessy70


 
PM Email  Top
view post Posted on 15/7/2009, 12:06 Quote
Avatar


Group:
Administrator
Posts:
18,734
Location:
Dove c'è l'arcobaleno

Status:


Io proprio non lo so.....
 
PM Web  Top
cristina isabella
view post Posted on 15/7/2009, 12:24 Quote




Le microcalcificazioni possono essere reversibili!
Vi saprò dire meglio dopo il 24 luglio.
Comunque quel che so per ora è che l'oncologo che si occupa di medicina antroposofica (e che peraltro ha lavorato oltre 25 anni in ospedale in oncologia) a cui mi sono rivolta come sostegno all'oncologo "tradizionale" pratica una terapia assolutamente NON sostitutiva delle terapie tradizionali, ma compatibile, a base di iniezioni sottocutanee di vischio.
La terapia col vischio è immunostimolante e nel caso di un'amica ha fatto letteralmente scomparire le microcalcifcazioni nel giro di un anno.
Non avevo scritto nulla al proposito perché aspettavo di avere maggiori informazioni...
Ma perline internaute come voi potranno dare un'occhiata a vari siti con un semplice motore di ricerca...
Vi prometto dopo il 24 luglio (visita con l'oncologo antroposofo) di darvi maggiori dettagli.
 
Top
view post Posted on 15/7/2009, 15:58 Quote
Avatar

Member

Group:
donne PLATINO
Posts:
560
Location:
Garda

Status:


Ciao care donne, eccomi qui!!
Le microcalcificazioni sono lesioni non palpabili della mammella e possono essere di natura benigna o maligna.
Se da un lato la mammografica mantiene il suo ruolo di esame di prima istanza, anche a livello di screening, d'altro canto per il radiologo non è sempre possibile formulare certezze diagnostiche sulla base del solo dato radiologico convenzionale.
Nei casi dubbi, la cui percentuale è inversamente proporzionale all'esperienza dell'operatore, è mandatorio eseguire l'agobiopsia e/o l'agoaspirato con guida stereotassica e/o ecografia.
Obbiettivi fondamentali del percorso diagnostico devono essere la riduzione del falsi positivi strumentali.
L'evoluzione tecnica continua a proporre nuove metodiche pioptiche, sia stereotassiche che ecografiche.
Una di queste è il Mammotome, un metodo di aspirazione meccanica in cui lo strumento viene connesso ad un'agocannula 11 G rendendo così possibile ottenere campionamenti microistologici multipli dell'area sospetta.
Le microcalcificazioni sono molto più piccole di granelli di sabbia e questo strumento permette di dare una rilevazione precoce della patologia assieme alla lettura della mammografia.
Il radiologo è la figura determinante in collaboraziuone con l'oncologo per diagnosticare precocemente eventuale malignità.
 
PM Email  Top
view post Posted on 15/7/2009, 18:32 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Administrator
Posts:
5,795
Location:
Sicilia

Status:


Carissima Angelica, sei stata davvero brava, è proprio questa la verità sul problema "calcificazioni".... io prima dell'intervento ho fatto con il mammotome e mi hanno prelevato di 5 campioni (chiamati frustoli) nell'area in cui avevo le "famose" microcalcificazioni, il risultato è stato : tutti i campioni erano positivi, quindi tutte le microcalcificazioni erano cancerogene, ecco perchè hanno dovuto asportare tutto il seno, poichè il K. era multifocale.... :sick: e questa è la mia brutta esperienza, ma per fortuna, non tutte le microcalcificazioni, anche come dicevano i medici nel link che ha inserito la nostra Shantina, sono tutte "brutte" e quindi da togliere.....
Baci a tutte.
image

P E R L I N A
fai un sorriso alla vita e anche lei, ti sorriderà....
file.php?avatar=554_1266103486
 
PM Email  Top
shanti9
view post Posted on 17/7/2009, 02:16 Quote




Grazie ragazze, vi leggo con interesse e sono sempre interessata a saperne di più.
Jessy, le micro si vedono solo con la mammografia. Con l'eco non si vedono. Solo nel caso in cui queste microcalcificazioni siano contenute dentro una cisti, con eco si vede la cisti, sicuramente, ma non la microcalcificazione in essa contenuta. Dato che il seno può mostrare all'eco cisti di diversa natura (che possono essere anche di grasso e quindi insignificanti a livello oncologico), sarebbe sempre il caso di fare anche una mammo.
 
PM  Top
view post Posted on 17/7/2009, 12:23 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
utenti PLATINO
Posts:
2,846

Status:


Grazie!

Jessy70


 
PM Email  Top
shanti9
view post Posted on 17/7/2009, 13:43 Quote




Ti voglio bene Jessy, sorellina piccolina....nel senso della tua giovane età, ma grande per la tua interiorità|
 
PM  Top
view post Posted on 17/7/2009, 17:53 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
utenti PLATINO
Posts:
2,846

Status:


Grazie Zietta ne avevo bisogno oggi sai?(mi ricordi veramente la mia zietta !! solo che lei si arrabbia quando la chiamo così!!)
Ti voglio bene anch'io, prometto che sett prossima ti faccio uno squillo.

ti abbraccio forte

Jessy70


 
PM Email  Top
view post Posted on 3/3/2011, 17:41 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
utenti PLATINO
Posts:
7,126

Status:


in presenza di microcalcificazioni si devono fare controlli piu' frequenti? sapete qualcosa?

Vince solo chi e' convinto di poterlo fare (Virgilio)

 
PM Email  Top
48 replies since 7/7/2009, 12:33
 
Reply